Articolo evidenziato

Minus Hero – Songs About Leaving (EP)

A distanza di un paio di anni dal primo EP, i Minus Hero ne tirano fuori un altro. Il loro primo EP(recensito su The Unknown Music) è stata una delle mie recensioni più positive di sempre. Hoamato quella piccola cassettina di 4 canzoni. E questo nuovo mi preoccupava. Ho talmenteamato “Evelyn” da averlo quasi considerato come un qualcosa di unico. Ora ce n’è un altro. … Continua a leggere Minus Hero – Songs About Leaving (EP)

Articolo evidenziato

Recensione di “Ten years of failures” dei Twister

I Twister sono tornati. A distanza di 3 anni dalla loro ultima pubblicazione, lo split con i Riccobellis, pubblicano (nel dicembre 2020) un Mini EP in vinile contentente due canzoni per celebrare i loro 10 anni di attività. I Twister, se non doveste conoscerli (probabilmente perché non avete mai ascoltato niente di Punk Rock italiano negli ultimi 10 anni), sono un gruppo Punk Rock di … Continua a leggere Recensione di “Ten years of failures” dei Twister

Articolo evidenziato

Recensione dell’album “Stanzy” dei Damianals

Nel maggio del 2019, i Damianals hanno pubblicato Stanzy, il loro primo album, con il supporto dell’etichetta discografica SlackRecords. In questa opera troviamo ben nove canzoni, di cui otto sono squisitamente originali, mentre la traccia finale è una cover di Madonna, chiamata per l’appunto Ray of Light. La band è formata da Damiano Cason (AKA Dam, voce e basso), Damiano Negrisoli (AKA Wilson, voce e chitarra) e Giovanni Bottoglia (AKA Joe, batteria).   Stanzy è un album delizioso, … Continua a leggere Recensione dell’album “Stanzy” dei Damianals

Articolo evidenziato

Recensione dell’EP “Drunk In Different Places” dei McBain

5 brani, 8 minuti. Cercherò di fare una recensione breve, perché sarebbe irrispettoso per la band e per l’EP farne una lunga. I McBain sono un trio Punk Rock melodico di Milano, ero a conoscenza della band già dall’anno scorso, dopo aver ascoltato il loro album del 2017 “Revenge”, che avevo apprezzato molto per la sua semplicità e melodia. L’EP “Drunk In Different Places” prosegue … Continua a leggere Recensione dell’EP “Drunk In Different Places” dei McBain

Articolo evidenziato

Recensione del full leght “Il Treno Ha Fischiato” degli Olga Psicotica

Incantevole. E’ una parola che raramente si usa in una recensione, ma è la prima che mi viene in mente. E la recensione potrebbe anche finire qui, ma voglio provare a dilungarmi, dai. Loro sono gli Olga Psicotica, band Alternative Rock di Arezzo, con il loro full length “Il Treno Ha Fischiato”. Sorprendente. Qui c’è vera classe, anche nei pezzi più aggressivi, non si sfocia … Continua a leggere Recensione del full leght “Il Treno Ha Fischiato” degli Olga Psicotica

Articolo evidenziato

Recensione di “Back to You-th” dei Toxic Youth

Sono tornati. Dopo circa 24 anni di quasi inattività (senza contare lo split coi Calibronove del 2004), la storica band hardcore di Milano, formata nel lontano 1990, torna alla ribalta con un nuovo album intitolato “Back To You-th”, prodotto dalla WTF Records. Registrato al Toxic Basement Studio di Carate Brianza, il disco mostra subito un’ottima produzione, tutto si sente al livello giusto, il basso ha … Continua a leggere Recensione di “Back to You-th” dei Toxic Youth

Articolo evidenziato

Recensione di “One Last Drive” dei Barbed Wire

Quando una cosa è fatta bene, è fatta bene. Ma qui parliamo di una cosa fatta benissimo.  Sto parlando di “One Last Drive”, primo full length dei Barbed Wire, trio romano Emo / Punk Rock. Il disco è un vero e proprio album, di 12 brani e 42 minuti, pieno come piace a me, che si prende il suo tempo e fa ricordare all’ascoltatore che … Continua a leggere Recensione di “One Last Drive” dei Barbed Wire

Articolo evidenziato

Recensione dell’EP “Tutto quello che non avrei mai voluto” dei Renoir

Cosa sto ascoltando? Tre piccole poesie accompagnate da una musica triste e malinconica. Perché non saprei come altro definire “Tutto Quello Che Non Avrei Mai Voluto”, secondo EP dei Renoir, quartetto emo/post-hc di Ragusa. La delicata violenza con cui si viene dolcemente aggrediti dalle canzoni  è disarmante. Durante l’ascolto, viene più volte da chiedersi “come dovrei sentirmi?” Le chitarre acide mai completamente distorte, le melodie intrise … Continua a leggere Recensione dell’EP “Tutto quello che non avrei mai voluto” dei Renoir

Articolo evidenziato

Recensione della biografia dei Bad Religion, “DO WHAT YOU WANT”

E’ uscita circa un mese fa’ la biografia di un gruppo tra i più influenti del panorama punk rock: i Bad Religion. La band ha festeggiato il suo quarantesimo anniversario con 417 pagine dedicate alla sua storia. Il volume è stato scritto in collaborazione con Jim Ruland, il coautore di “My Damage” con Keith Morris, il cantante di Black Flag, Circle Jerks e OFF!, che … Continua a leggere Recensione della biografia dei Bad Religion, “DO WHAT YOU WANT”

Recensione dell’EP “Fai finta che mi ami” dei Galera

Dolore, disperazione, assenza di speranza, nero, lutto. Potremmo riassumere il nuovo EP dei Galera in questo modo. Ma andiamo con ordine. I Galera, band hardcore romana (e dico “hardcore” solo  per semplificare, perché non è affatto facile definire ciò che fanno), è ciò che rimane della ex-Death Metal band Ebola, fondata da due dei loro membri. Ma ormai i Galera sono una one-man band. In quest’ultimo … Continua a leggere Recensione dell’EP “Fai finta che mi ami” dei Galera