Recensione di “One Last Drive” dei Barbed Wire

Quando una cosa è fatta bene, è fatta bene. Ma qui parliamo di una cosa fatta benissimo. 

Sto parlando di “One Last Drive”, primo full length dei Barbed Wire, trio romano Emo / Punk Rock.

Il disco è un vero e proprio album, di 12 brani e 42 minuti, pieno come piace a me, che si prende il suo tempo e fa ricordare all’ascoltatore che non esistono solo gli EP, che si può stare anche più di 25 minuti ad ascoltare la stessa opera dello stesso artista. Una cosa che amo e che ritengo importantissima.

Le canzoni, melodicamente molto malinconiche e posate entrano in un bilanciatissimo contrasto con la carica ritmica e le alte distorsioni di riff di chitarra spesso granitici. Funziona tutto. Nonostante l’aura di tristezza, raramente si inciampa in una vera e propria ballad, in media si mantiene un ritmo alto ed energico, segno che questi ragazzi hanno studiato benissimo la lezione insegnata loro da gruppi come Mineral e The Get Up Kids.

Quei momenti di calma apparente con arpeggi di chitarra clean si capisce benissimo che presto, nel giro di 10/20 secondi, esploderanno in accordi pesanti, distorti e dissonanti. Non perché sia banale o scontato, attenzione, ma perché quei momenti sembrano essere studiati a tavolino per caricare l’ascoltatore e prepararlo alla successiva sfuriata. Metodo intelligentissimo e che funziona sempre, complimenti. La voce ondeggia tra un canticchiato leggero e pacato e degli urli melodici di tonalità molto alta (un plauso al cantante / chitarrista Andrea).

Il disco è stato registrato tra gennaio e febbraio 2020 da Lorenzo Carlini al Blue Ocean Recording Studio di Roma. Autoprodotto nella sua versione CD, è prodotta invece dall’etichetta californiana DIY Foreign Girl Records un’edizione limitata in audiocassetta.

Da un gruppo del genere, spesso ci si aspetta un’evoluzione, un maturamento del sound, cosa che accoglierei a braccia aperte. Ma “One Last Drive” mi ha preso talmente tanto che, anche se questo cambiamento non dovesse avvenire, mi andrebbe benissimo lo stesso.

Di Matteo Pizzuti

https://barbedwireroma.bandcamp.com/

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...